Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Lunedì 14 Novembre 2016 - Serie D - Non ci sono ancora commenti

Post derby: Bray: “Il terzo quarto per noi sta diventando un fattore. Avanti così”

A margine del derby New Basket 99 Lecce – Lupa Lecce coach Bray si presenta con la consueta serenità di chi è riuscito a portare termine l’ennesimo traguardo stagionale:

Questa volta siamo partiti bene, ma dopo il primo time out ci siamo un po’ slegati favorendo l’iniziativa avversaria. La New Basket è la squadra che ci ha messo maggiormente in difficolta sino a questo momento – spiega il tecnico giallorosso -. Poi siamo cresciuti nel secondo quarto e abbiamo ripreso in mano le redini del gioco. Ormai il terzo quarto per noi sta diventando un fattore fondamentale. Abbiamo difeso con grande spirito di abnegazione chiudendo gli spazi agli avversari. L’intensità messa in campo nella ripresa ha fatto al differenza e siamo contenti di aver chiuso la gara in crescendo manifestando un’ottima tenuta atletica. Adesso testa alla prossima gara contro Calimera. L’imperativo è tenere il passo del S.Rita per presentarci al meglio allo scontro diretto”.

Lunedì 14 Novembre 2016 - Serie D - Non ci sono ancora commenti

Notte dei licantropi al PalaVentura: la Lupa Lecce si mangia la New Basket 58-83

Messaggio ai naviganti del basket salentino: la Lupa Lecce è inarrestabile! I giallorossi sono usciti vittoriosi dal derby contro una generosa New Basket 99 Lecce con il punteggio di 58-83. La partita che si è giocata ieri sera al PalaVentura di Piazza Palio a Lecce ha lasciato in eredità la sesta vittoria consecutiva dei lupi guidati da coach Bray e la conferma del primo posto nella classifica del Girone B del Campionato Regionale Maschile di Serie D in coabitazione con il S. Rita Taranto. I ragazzi del presidente Perniola si confermano un diesel partendo in sordina nel primo quarto, per poi mettere la freccia dal secondo periodo sino al fischio dell’ultima sirena. E’ stata di gran lunga la serata dei pezzi da novanta del roster giallorosso. Il trio formato da Mocavero, Caloia e Colella hanno tagliato a fette la difesa avversaria nel momento di maggiore difficolta. Per la prima volta in campionato, infatti, la Lupa si è trovata in svantaggio alla fine del primo quarto con sei lunghezze da recuperare. Divario colmato nei primi giri di orologio del secondo quarto in virtù di una difesa più attenta e di una transizione offensiva più fluida e veloce. Alla ripresa la gara è proseguita a senso unico, con gli ospiti che hanno allungato sino al +25 finale. La New Basket, dal canto suo, ha il merito di essere stata fin qui la squadra che ha messo maggiormente in difficoltà la formazione più forte del campionato.

Primo quarto

Bray lascia in tribuna Ferilli e manda in campo il quintetto tipo composto da Caloia, Colella, Mocavero, Sirena e Laudisa. Coach Scialpi risponde con Marra, Lescot, Signorile, Petracca e Schito.

Pronti via e la Lupa sembra non ciccare l’approccio con i primi punti messi a referto da Sirena e Laudisa nei primi due minuti di gioco. Sul 0-5 Scialpi chiama il time out e al rientro in campo la New Basket riprende la gara con un altro piglio. Schito rompe il ghiaccio e Marra suona la carica con la tripla che rende fiducia a tutta la squadra. La truppa di capitan Mocavero appare frastornata e Marra disegna un assist al bacio per Lescot che schiaccia in alley -oop tra gli appalusi del pubblico. Sirena riporta i giallorossi sul 10 pari con una tripla a bersaglio, ma sono ancora i locali a lasciarsi preferire per intensità e gioco espresso con Lescot e Schito che colpiscono dall’arco sino al 23-15.

Secondo quarto

Nel secondo periodo la Lupa caccia gli artigli e accorcia lo svantaggio con la penetrazione fulminea di Sirena e la bomba da tre di Passante. Pochi secondi più tardi è Mocavero a firmare il sorpasso sul tabellone luminoso del PalaVentura completando il gioco da tre punti dalla lunetta dopo il fallo subito nel pitturato. Nella fase topica del match sale in cattedra Caloia, che mette sei punti in fila da post basso facendo valere muscoli e centimetri alla retroguardia della New Basket. Il numero 17 di Bray prende segna, prende falli e raccoglie una serie di rimbalzi offensivi che fa volare la Lupa. Ottima anche l’uscita dalla panchina di Longo, che scalda il polso e mette 4 punti di capitale importanza per l’allungo del 36-42 al fischio della pausa lunga.

Terzo quarto

Come ogni terzo quarto che si rispetti in questo primo scorcio di stagione, i lupi si trasformano in licantropi azzannando la preda. Mocavero, Longo e Assentato vanno a canestro sino alle triple di Colella e Laudisa che mandano in visibilio i sostenitori giallorossi (suggestiva la cornice di pubblico della curva giallorossa che ha incitato la squadra per tutto l’arco della partita). La gara continua con i padroni di casa che provano a restare aggrappati alla partita con le realizzazioni di Petracca e Schito, ma i big della Lupa giocano un’altra pallacanestro illuminata dalla trame offensive di un Colella in stato di grazia. Il terzo quarto si chiude 49-61 con gli ultimi 2 punti messi a segno da Mocavero sotto canestro.

Quarto quarto

Negli ultimi dieci minuti è ancora il capitano a trascinare i compagni con le sue lunghe leve. Sirena mette la tripla dall’angolo che ammazza la partita con Colella che continua a disegnare traiettorie al bacio per i compagni andando in doppia cifra per assist forniti. Marra e Lescot sono stanchi e iniziano a sbagliare canestri facili dalla linea della carità, mentre Sirena dall’altra parte del parquet ne mette due in fila per il +26 che è rappresenta il massimo vantaggio nella partita. Il finale è tutto di marca giallorossa sino al 58-83 finale.

NEW BK LECCE.       58

PALL. LUPA LECCE. 83

 

New Basket Lecce: Quarta 6, Signorile, Marra 16(4t), Petracca 18(1t), Schito 6, Lescot 11(1t), Nigro, Longo, Cannoletta, Stefanelli 1. All. Scialpi R.

 

Pall. Lupa Lecce: Pinto, Colella 8(2t), Laudisa 4, Zezza, Sirena (28'23") 16, Assentato 2, Longo 10, Mocavero 23, Passante 5(1t), Caloia 15. All. Bray T.

Giovedì 10 Novembre 2016 - Serie D - Non ci sono ancora commenti

Buon test per i giallorossi di Bray: l'amichevole tra Lupa e Ceglie finisce 85-89

La partita del mercoledì sera si è rivelata un’amichevole di lusso tra Lupa Lecce e Ceglie Messapica. Il test infrasettimanale svoltosi al PalaVentura si è concluso col punteggio di 85-89 per gli ospiti. Un risultato che la dice lunga sulle potenzialità del roster di coach Bray, organico militante in Serie D che ha saputo tenere testa ad una squadra di una categoria superiore come quella dei cegliesi. Al di là del risultato, la partita ha messo in evidenza l’ottima condizione atletica della Lupa che domenica prossima affronterà la New Basket 99 Lecce allenata da Roberta Scialpi.

In attesa del derby infuocato con palla a due alle 18.30 nel giardino di casa del PalaVentura, Tonino Bray si gode un gruppo in salute e sempre più affiatato. Durante la partitella col Ceglie il tecnico giallorosso ha messo minuti nelle gambe a tutti i tasselli del suo scacchiere. I primi due quarti sono stati di marca cegliese con la Lupa che ha faticato a trovare il ritmo gara. Nella ripresa invece la musica è cambiata. I leccesi sono riusciti a recuperare 15 punti di svantaggio in virtù di una migliore circolazione di palla che ha consentito la costruzione di tiri più comodi. Al termine della partita Bray si è ritenuto soddisfatto della prova dei suoi ragazzi:

“E’ stato un buon testo in vista del derby di domenica. Siamo concentrati sul nostro obiettivo e continuiamo a lavorare sodo per crescere sotto tutti gli aspetti. Ceglie sappiamo che è una squadra fuori categoria con giocatori molto importanti, soprattutto gli americani. Nonostante siamo entrati in campo troppo freddi e contratti, siamo cresciuti di rendimento col passare dei minuti disputando un buon match”.

Lunedì 7 Novembre 2016 - Serie D - Non ci sono ancora commenti

Post Lupa-Monopoli: i giallorossi regalano le magliette ai bambini de "La Nostra Famiglia"

Tra i sostenitori accorsi numerosi sugli spalti in occasione di Lupa Lecce – Monopoli, si sono goduti lo spettacolo anche i piccoli amici de La Nostra Famiglia, Centro Di Riabilitazione Ambulatoriale sito di Lecce in Via Arnesano.

I bambini dell’associazione hanno assistito alla partita con grande entusiasmo che ha visto trionfare i giallorossi sul Monopoli. Al termine del match, la squadra ha donato ai bambini le magliette con il logo della Lupa Lecce in un clima di festa e di solidarietà.

Stare al fianco di chi soffre mediante i valori dello sport, continua a rappresentare un caposaldo del modus operandi della realtà cestistica presieduta Angelo Perniola.

Lunedì 7 Novembre 2016 - Serie D - Non ci sono ancora commenti

Bray e Fiorentino all'unisono: "Grande prova difensiva nel terzo quarto"

Altri due punti in saccoccia e tante siringhe di entusiasmo nelle vene dei lupi di coach Bray. Il tecnico giallorosso si è detto soddisfatto al termine della partita contro il Monopoli vinta col punteggio di 83-52: “Credo sia la migliore prestazione stagionale dei ragazzi. Stiamo crescendo domenica dopo domenica e siamo contenti di aver ritrovato due pedine importanti come Caloia e Colella. Nonostante siano reduci da infortuni, hanno disputato un’ottima gara anche se non sono ancora al top della forma. La chiave di volta del match è stato il terzo quarto dove siamo riusciti a difendere con grande intensità. L’umiltà e la concentrazione devono essere le armi in più di questa squadra”.

Alle dichiarazioni di Bray hanno fatto eco quelle del Direttore Tecnico e Team Manager Tonino Fiorentino: “Sottoscrivo in toto la disamina dell’allenatore. Ripartire nella ripresa dalla fase difensiva ci ha permesso di fare la differenza e mettere la gara in discesa con un parziale molto importante che ha tagliato le gambe all’avversario”.

Lunedì 7 Novembre 2016 - Serie D - Non ci sono ancora commenti

E’ una Lupa rock and roll. Giallorossi a valanga sul Monopoli 83-52

Il campionato è quello della Serie D, ma la Lupa Lecce dimostra ancora una volta di essere di un’altra categoria. I salentini sono in moto perpetuo verso l’eldorado della classifica e comandano la graduatoria del Girone B a braccetto con il S. Rita Taranto. Questa volta è toccato al Monopoli  capitolare sotto i canestri della banda Bray,  nell’ambito della quinta giornata del Girone B giocatasi ieri sera al PalaVentura di p.zza Palio. Il risultato di 83-52 è il manifesto di una squadra capace di dominare l’avversario per tutto l’arco della partita sfoggiando una difesa furente che, nel terzo quarto, ha dato la spallata vincente alla partita mettendo know out gli ospiti. E poi c’è capitan Mocavero. Il pivot classe ’80 ha messo in fila 31 punti conditi da una serie di rimbalzi che hanno fatto il vuoto sul parquet del Palazzetto dello Sport. I rientri positivi di Colella e Caloia hanno garantito geometrie in fase di impostazione e muscoli sotto le plance, mentre il dinamismo di Sirena e le sfuriate offensive di Laudisa, hanno reso il piatto della serata ancora più gustoso. Dall’altra parte della linea si è visto un Monopoli generoso, che ha provato ad arginare il gioco dei padroni di casa restando agganciati alla partita fino alla pausa lunga. Un Monopoli ben messo in campo ma anche molto nervoso. L’espulsione di coach Cazzorla nel corso del secondo periodo ha alleggerito il compito dei locali, bravi ad addentare la gara nella momento topico con buone percentuali dall’arco e una difesa impenetrabile.

Primo quarto

Bray rispolvera l’abito ufficiale della Lupa con il quintetto base composto da Colella, Caloia, Mocavero, Laudisa e Sirena. Monopoli risponde dall’altra parte con Marsegna, Allegretti, Brunetti, Rollo e Pachitessa.

L’impatto alla gara mette in evidenza polsi ancora freddi con le due squadre che fanno fatica ad andare a bersaglio. I primi punti della gara sono di marca giallorossa ad opera di un Caloia formato super. Il centro della Lupa inizia a dettare legge nel pitturato andando a segno ripetutamente in situazione di post basso. Gli ospiti sono bravi a rispondere con Marsegna e Pachitessa, ma danno l’impressione di non reggere l’onda d’urto degli avversari. Con Colella restituito al ruolo del play, Laudisa comincia a far male dalla distanza e in penetrazione, ricucendosi addosso il vestito della guardia. Il primo quarto si conclude con il punteggio di 21-15

Secondo quarto

Nei primi minuti del secondo quarto Monopoli entra in campo più agguerrito riducendo lo svantaggio da -6 a -3 in quattro giri di orologio. Nel miglior momento della squadra ospite, un’accelerazione di Laudisa provoca il fallo di Rollo. Per il numero 23 si tratta già del terzo fischio che genera le proteste di tutta la squadra ed in particolare di coach Cazzorla. Il tecnico contesta in maniera veemente la decisione dell’arbitro e viene espulso dopo aver subito il tecnico. Le proteste reiterate dell’allenatore hanno indotto l’arbitro all’espulsione tra i fischi del PalaVentura. Durante la pausa forzata dalla decisione arbitrale, sul parquet si scaldano gli animi tra Laudisa e Marsegna, ma i due liberi del tecnico trasformati da Mocavero riportano la partita sui giusti binari. La compagine orfana di Cazzorla prova a ridurre il gap con la tripla di Giorgio, ma sono le bombe da tre di Colella e Longo a ristabilire le distanze con le squadre che vanno al riposo lungo sul 42-34.

Terzo quarto

La Lupa torna in campo con la bava alla bocca e non concede più nulla al Monopoli. Il terzo quarto è un monologo giallorosso, con i leccesi che allungano sul tabellone luminoso in virtù di una difesa aggressiva e concentrata. La fase di non possesso dei salentini è maniacale. I tiri forzati degli uomini in maglia rossa vengono sputati dal ferro e Mocavero mette a verbale due triple di fila che infiammano il pubblico. Caloia continua a fare il leone sotto canestro caricando di falli le linee nemiche, Sirena corre per tre e Colella distribuisce palloni puliti mandando a referto i compagni. L’orchestra diretta alla perfezione da coach Bray intontisce gli avversari anticipando i titoli di coda della partita. Il risultato è 67-38 con un parziale mortifero di 25-4.

Quarto quarto

Gli ultimi 10 minuti sono dedicati alle ovazioni per Mocavero, Sirena e Ferilli che escono definitivamente dal campo tra gli applausi per lasciare spazio ad Assentato, Pinto e Zezza. Passerelle meritate al termine di una battaglia che lascia in eredità ai giallorossi il primo posto della classifica con il miglior attacco e la miglior difesa del campionato. Nei minuti finali Longo e Assentato portano il punteggio all’83-52 finale che manda tutti negli spogliatoi. Per la Lupa si tratta della quinta vittoria consecutiva, in attesa del derby contro la New Basket 99 Lecce in programma domenica prossima.

Pall. Lupa Lecce  83

A.P. Monopoli      52

 

Pall. Lupa Lecce: Pinto, Colella 8(2t), Laudisa 12(1t), Zezza, Ferilli 4, Sirena 7, Assentato 3, Longo 6(2t,) Mocavero 31(4t), Caloia 12. All. Bray T.

 

A.P. Monopoli: Gioiello, Marseglia 12(3t), Allegretti 5, Brunetti 3(1t), Giorgio 10, Feruglio 5, Persichella, Mimoia, Rollo 6, Palmitessa 11(1t). All. Cazzorla M.

 

Arbitri: Martinesi A. di Brindisi e Di Paola L. di Brindisi

Giovedì 3 Novembre 2016 - Serie D - Non ci sono ancora commenti

La Lupa Lecce affila gli artigli e aspetta il Monopoli nella tana del PalaVentura

Si riaccendono i riflettori al PalaVentura di Lecce in occasione del posticipo della quinta giornata del Campionato Regionale di Serie D Maschile, in programma domenica prossima alle ore 18. I padroni di casa della Lupa Lecce affronteranno il Monopoli nell’ambito di una sfida che profuma di big-match. La gara del quinto turno che si giocherà in terra salentina, rappresenta certamente la partita di cartello del Girone B.

Con il S.Rita impegnato tra le mura amiche contro un’Invicta reduce da due vittorie di fila, la squadra di Tonino Bray è chiamata all’esame più difficile di questo primo scorcio di stagione dopo i quattro urrà consecutivi che hanno fatto capitolare in ordine La Scuola di Basket Lecce, Invicta Brindisi, Giganti Cisternino e Ciaurri Mesagne. Raggiungere l’obiettivo della quinta vittoria in altrettante gare per provare a fare il vuoto in classifica, costituisce l’unico vero obiettivo dei lupi di capitan Mocavero.

In attesa di capire se per la gara del prossimo 6 novembre saranno tutti a disposizione, il Presidente Perniola si gode un gruppo granitico che col passare delle domeniche è cresciuto sotto tutti i punti di vista. I progressi di Laudisa e le buone prestazioni di Assentato e Longo, hanno permesso alla squadra di sopperire alle assenze forzate di Colella e Caloia.

Invece, il trio composto da Mocavero, Ferilli e Sirena, si è dimostrato imprescindibile per carisma, leadership e impatto immediato sulle partite. Il Monopoli arriverà a Lecce forte del successo ottenuto sul Calimera e con la voglia di continuare a recitare il ruolo dell’outsider tra le più accreditate Lupa e S.Rita alla vittoria del campionato.

Lupa Lecce – Tartarelli Monopoli  Inizio ore 18.00

Palazzetto dello Sport “PalaVentura” – Piazza Palio Lecce

 Arbitri: Anotonio Martinesi di Brindisi e Lorenzo di Paola di Brindisi.

Giovedì 13 Ottobre 2016 - Serie D - Non ci sono ancora commenti

Lupa Lecce in cerca del primo "ululato" esterno nella tana dell'Invicta Brindisi

Dopo la larga vittoria ottenuta nel primo derby casalingo contro La Scuola di Basket Lecce, gli uomini di coach Tonino Bray (in foto) sono chiamati al primo esame in trasferta a cospetto dell’Invicta Brindisi. La trasferta in terra messapica  - con palla a due domenica 16 ottobre alle 17.30 sul parquet del Palazzetto dello Sport “F. Melfi” - costituirà il primo vero banco di prova della stagione per la Lupa Lecce. La squadra presieduta da Angelo Perniola gode di ottima salute e partirà alla volta di Brindisi con il roster al completo, nell’ambito della gara valevole per la seconda giornata del campionato di Serie D Regionale del Girone B. Il successo conseguito con 23 lunghezze di vantaggio nella partita d’esordio svoltasi al “PalaVentura”, ha messo in luce il talento e l’esperienza di Colella, Sirena e capitan Mocavero. Eppure la squadra di Bray possiede ancora grossi margini di miglioramento a fronte di un organico molto giovane che potrà crescere velocemente al fianco dei senatori. La squadra domenica scorsa si è espressa al trenta per cento delle sue possibilità – spiega il presidente Perniola -. I frutti della meticolosa preparazione atletica estiva li raccoglieremo strada facendo. Tuttavia, sono soddisfatto per i due punti che ci consentono di guardare avanti con grande ottimismo. Adesso siamo pronti ad affrontare l’Invicta con l’obiettivo di vincere e dare un segnale forte al campionato. Però siamo consapevoli di andare a giocare contro una squadra ostica e ben organizzata che proviene dalla Serie C e venderà cara la pelle. Dall’altra parte del campo i padroni di casa proveranno a sfruttare il tifo del sesto uomo sugli spalti per cercare di colmare il gap tecnico con i giallorossi. Un avversario da prendere con le molle che potrebbe beneficiare della vena realizzativa di Salvatore Leo e dei fratelli Botrugno, uomini da tenere d’occhio in fase difensiva perché dotati di un ottimo tiro. La sconfitta rimediata dai ragazzi di Della Corte, in occasione della gara inaugurale contro il Monopoli, potrebbe rappresentare uno stimolo in più per cercare la prima vittoria stagionale dinanzi al pubblico amico. La Lupa Lecce però ha ben altri programmi: continuare a vincere per dare continuità di risultati e iniziare a picconare il primo posto della classifica.

Invicta Brindisi – Lupa Lecce

Inizio ore 17.30

Palazzetto dello Sport “F. Melfi” – Via Ruta Brindisi (BR)

Arbitri: Vittorio Gaballo (BA), Simone Pocognoni (TA) 

 

UFFICIO STAMPA LUPA LECCE 

Paolo Conte