Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Le ultime news - LA LUPA TORNA A MORDERE. MANFREDONIA AZZANNATO NELLA SUA TANA

Lunedì 5 Marzo 2018 - Non ci sono ancora commenti

LA LUPA TORNA A MORDERE. MANFREDONIA AZZANNATO NELLA SUA TANA

La Lupa Lecce risorge a Manfredonia mettendo a segno la seconda vittoria stagionale lontana dalla mura amiche del PalaVentura. Ieri sera gli uomini di coach Rizzato si sono resi protagonista di una grande prova di squadra superando gli avversari con il punteggio di 79-84, nell’ambito della decima giornata di ritorno del campionato di Serie C Silver Girone A. I giallorossi hanno cacciato dal cilindro una performance di carattere, che spazzato via le ultime uscite incolori. Le tante sconfitte accumulate negli ultimi due mesi pesano ancora, ma la prova gagliarda di Mocavero e compagni potrebbe aver segnato la svolta decisiva del campionato della Lupa. Stefano Sirena ha vestito i panni del top scorer con 26 punti a referto, coadiuvati dai 20 di Mocavero e dai 27 messi insieme dalla coppia Colella-Malaventura. Al di là dei canestri segnati, si sono apprezzate anche le prestazioni di Lasorte, Paiano, Ferilli e Quaranta, che hanno dato il loro contributo nelle due fasi di gioco. Lo spirito di abnegazione in difesa e le migliori percentuali dal campo hanno fatto rima con la dolce parola della vittoria. Dall’altra parte del parquet si sono fatte valere le prestazioni di Jonikas e Rubbera, ma i leccesi sono stati abili a contenere le sfuriate avversarie di Manfredonia per tutto l’arco della partita. Dopo due quarti giocati in sostanziale equilibrio, la Lupa ha piazzato il break nel terzo quarto andando a +4 sui padroni di casa. Un vantaggio minimo conservato con le unghie e con i denti negli ultimi dieci minuti decisivi, che hanno fatto urlare di gioia la panchina giallorossa al suono dell’ultima sirena. “Abbiamo tirato maggiormente da 2 e le percentuali di realizzazioni sono aumentate - spiega coach Rizzato -. Sono soddisfatto della risposta di tutta la squadra. Abbiamo giocato insieme dall’inizio alla fine e siamo riusciti finalmente a portare a casa un successo di capitale importanza per il prosieguo del campionato. Adesso dobbiamo rimanere uniti e preparare al meglio la gara casalinga contro Castellaneta, perché vogliamo tornare ad esultare anche davanti ai nostri sostenitori”.
MANFREDONIA 79 – LUPA LECCE 84
Parziali: 19-19, 24-23, 13-18, 23-24
Manfredonia: Sansone 17, Ba, Jonikas 19, Gramazio 8, Padalino A. 3, Padalino N. 2, Rubbera 18, Fatone, Grasso 2, Vorzillo 10.
Lupa Lecce: Malaventura 14, Quaranta 2, Paiano, Colella 13, Zezza, Rizzato, Sirena 26, Lasorte 2, Mocavero 20, Passante, Ferilli 7. 
Arbitri: Francesco Menelao e Domenico Ranieri, entrambi di Mola di Bari.