Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Le ultime news - Lupa Lecce senza punti deboli. Strapazzato a domicilio l’Assi Brindisi con Mocavero e Colella ai box

Domenica 27 Novembre 2016 - Non ci sono ancora commenti

Lupa Lecce senza punti deboli. Strapazzato a domicilio l’Assi Brindisi con Mocavero e Colella ai box

La Lupa Lecce sale sull’ottovolante e incamerando l’ottava gemma di fila del Campionato Regionale Maschile di Serie D Girone B. Questa volta la vittima è stata la Poseidone Assi Brindisi che ha dovuto cedere alla foga giallorossa col punteggio di 48-85. Prima di Mocavero e Colella, e con un Caloia da appena 25 minuti in campo, la squadra di coach Bray ha dato un’altra lezione di pallacanestro infliggendo un pesante passivo ai ragazzi di Sarli tra le mura del F. Melfi di Brindisi. Poche chiacchere. Questa Lupa gioca un campionato a parte. Nonostante le assenze pesanti e il parquet nemico, i leccesi hanno dominato in lungo e in largo fin dalle battute iniziali della partita giocando al gatto col topo con l’avversario. Laudisa ha sostituito egregiamente Colella in cabina di regia rendendosi protagonista di una prova maiuscola, mentre Assentato si è battuto nel pitturato senza far rimpiangere capitan Mocavero. E poi Sirena. Il numero 11 giallorosso ha messo a referto 20 punti dimostrandosi ancora una volta un tassello inamovibile dello scacchiere di Bray, a margine di una prestazione miscelata tra sostanza e qualità. La vittoria conseguita in terra jonica contro la squadra che nel turno precedente perse di sole 4 lunghezze contro la corazzata del S. Rita, è il manifesto di un gruppo granitico e compatto che guarda avanti con fierezza e grande autostima. Le sontuose prestazioni di Longo, Passante e Ferilli hanno fatto il resto. Tutti in doppia cifra e tutti al servizio della squadra per un obiettivo comune. Nel primo quarto i salentini sono partiti col vento in poppa trovando subito un gioco fluido e incisivo. A differenza delle precedenti uscite stagionali, la difesa si è scoperta rocciosa a partire dalla palla a due che ha battezzato le ostilità. Tutto perfetto. Palloni sparati nella retina dalle mani di tutto il roster condotto alla volta del Franco Melfi. In assenza dei centimetri di Mocavero e di un Caloia a mezzo servizio, i giallorossi sono andati ripetutamente a bersaglio dalla linea dei tre punti scavando un solco nei primi due quarti. Nella ripresa la Lupa ha aumentato il vantaggio e ha gestito la gara con freddezza dando ampio minutaggio ai giovani Pinto, Zezza e soprattutto Calia. Saliti sull’ottovolante delle emozioni è già tempo della prova del 9: quella che condurrà al big-match contro il S.Rita Taranto in programma domenica 4 dicembre sul parquet amico del PalaVentura di Lecce.

ASSI BRINDISI         48

PALL. LUPA LECCE 85

Assi Brindisi: Avallone 8, Piliego C., Piliego A. 3(1t), Lacandela 2 Roma, Agresta 8(1t), Dell'Anno 2, Guadalupi 19, Calò 4, Valentini 2, All. Sarli P.

Pall. Lupa Lecce:

Pinto (6'14") 2, Laudisa (26'31") 5, Zezza (6'22") 5(1t), Ferilli (16'14") 5(1t), Sirena (32'17") 20(2t), Assentato (28'26") 11, Longo (22'09") 13(3t), Passante (23'28") 14(3t), Caloia (25'31") 6, Calia (12'48") 4. All. Bray T.

Arbitri:

Matarazzo G. di Taranto

Protopapa I. di Brindisi

 

Paolo Conte

Addetto Stampa Lupa Lecce