Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Le ultime news - FINALE THRILLING AL PALAVENTURA. LA LUPA FA SUO IL DERBY COL MONTERONI

Lunedì 18 Novembre 2019 - Non ci sono ancora commenti

FINALE THRILLING AL PALAVENTURA. LA LUPA FA SUO IL DERBY COL MONTERONI

Alcune partite sono vere battaglie. Si reggono sul filo sottile dei nervi, delle emozioni altalenanti che solo un derby può regalare. Chi ne ha di più, vince. Anche contro la sfortuna. Proprio come successo questa sera alla Lupa Lecce di coach Di Salvatore. Capitan Mocavero con le infiltrazioni, Salamina a mezzo servizio col solito ginocchio malandato, Petraitis fuori per quasi tutto il secondo quarto per una botta. Oltre ogni imprevisto ha fatto la differenza il cuore di una squadra capace di andare al di là della malasorte. I giallorossi hanno superato per 92-90 i cugini della Nuova Pallacanestro Monteroni all’over time. Non sono bastati 40 minuti di gioco per decretare la vincente dell’infuocato derby leccese. Nel primo quarto i padroni di casa sono partiti a razzo esprimendo la miglior pallacanestro di questo primo scorcio di stagione. Sul +10 i locali subiscono la reazione veemente dei ragazzi di Argentieri nel secondo quarto, con la complicità dell’uscita temporanea dal parquet di Petraitis per infortunio. I monteronesi annullano il gap sul tabellone luminoso impattando il 39 pari sulla sirena della pausa lunga. Nel terzo quarto i lupi ricominciano a macinare gioco e punti riportandosi avanti nel punteggio. Le schiacciate di Cvetanovic e di Petraitis infiammano gli spalti del PalaVentura. Salamina ha stretto i denti per far rifiatare un Durini generosissimo. Il terzi dieci minuti della partita si concludono sul +5 per i giallorossi, ma nel quarto periodo Monteroni si rifà sotto sino al sorpasso e al clamoroso +7 per i viaggianti. Nella fase topica del match la Lupa ha il merito di restare concentrata e tornare a contatto dei cugini sino al punteggio di 86 pari che rimanda tutto all’over time. Nel prolungato braccio di ferro la spunta la Lupa, che ha avuto il merito di essere più precisa dalla lunetta mettendo in saccoccia due punti di platino. “Visti i risultati sugli altri campi si tratta di una vittoria che fa capire ancora una volta quanto sia difficile ed equilibrato questo campionato. Stasera i ragazzi hanno avuto il merito di crederci sino alla fine. Dobbiamo continuare a lavorare per migliorare sotto tutti i punti di vista”.
“Abbiamo colto una bella vittoria nonostante le defezioni e le complicazioni di una gara molto difficile - chiosa l’assistente allenatore Antonio Rizzato -. Facciamo i complimenti al Monteroni perché è veramente un’ottima squadra - , ma quest’anno anche noi abbiamo dovuto farne di necessità e virtù per via di un budget ridimensionato rispetto all’anno scorso. Abbiamo puntato maggiormente sui giovani. E infatti Zezza si è fatto trovare pronto in un momento molto delicato della partita entrando nella gara con la maturità di un veterano. Quindi un ottimo segnale per l’immediato futuro”.

Tabellino:

(24-14/15-25/25-20/22-27/6-4)

LUPA LECCE 92 - MONTERONI 90

Lupa Lecce: Marinelli 10, Durini 16, Cvetanovic 29, Petraitis 22, Zezza, Gatta, Di Salvatore, Mocavero 1, Calasso 8.

Monteroni: Vantaggiato, Leucci 25, Quarta 2, Colaci, Errico 12, Calasso G 11, Povilaitis 15, Pallara 8, Zacchigna 4, Fernandes Correia De Sousa 13.