Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Le ultime news - SE NON SOFFRE NON SI CHIAMA LUPA LECCE. TARANTO BATTUTO AL FOTOFINISH

Domenica 23 Febbraio 2020 - Non ci sono ancora commenti

SE NON SOFFRE NON SI CHIAMA LUPA LECCE. TARANTO BATTUTO AL FOTOFINISH

Il cuore pulsante di una Lupa feroce si è aggiudicata il big match a scapito del Cus Jonico Taranto, al termine di una partita dalle forti emozioni. La gara valevole per la diciannovesima giornata del campionato di serie C Gold si è disputata al PalaVentura e si è conclusa con il risultato di 84-81. I giallorossi sono tornati alla vittoria in casa guadagnando il terzo posto della classifica, proprio in coabitazione con Taranto. La Lupa ha mostrato i denti nel quarto periodo recuperando il -7 sui viaggianti dopo una gara giocata nei panni della inseguitrice. I padroni di casa sono partiti col freno a mano tirato subendo l’aggressività degli ospiti. Taranto ha colpito ripetutamente con Longobardi e Bricis dimostrandosi più tonico sul piano fisico e maggiormente incisivo in fase di costruzione. La Lupa è andata a sprazzi rimanendo agganciata alla partita con le triple di Durini e Mocavero e tenendo botta nel secondo quarto sino alla pausa lunga. I punti da recuperare sul tabellone luminoso sono 7, ma sembra un gap insormontabile dinanzi ad un avversario capace di salire sino al +11 in un paio di occasioni. Eppure, i ragazzi di coach Di Salvatore hanno avuto il grosso merito di crederci sempre, lottando su ogni pallone nonostante le prove sottotono di alcuni interpreti fondamentali nello scacchiere del tecnico brindisino. Nel corso di un quarto periodo infuocato , due bombe da tre consecutive di Gatta hanno riportato i lupi in superficie. Nel finale salgono in cattedra Petraitis e Durini che fanno saltare la platea del PalaVentura. Raggiunto l’agognato vantaggio, nell’ultimo giro di orologio Mocavero e soci hanno mantenuto la giusta lucidità per sopperire al tentativo disperato del controsorpasso tarantino. “Abbiamo colto una vittoria davvero importante contro un avversario molto forte - spiega a fine gara Sandro Di Salvatore -. Loro sono forti e lo sapevamo, ma noi
abbiamo saputo soffrire credendo nella vittoria anche nei momenti più difficili. Lo spirito è stato quello giusto, ma ci sarà da battagliare ancora a lungo”.
Tabellino

Lupa Lecce 84 - Cus Jonico Taranto 81

(18-24/19-20/22-22/25-15)

Lupa Lecce: Cvetanovic 8, Durini 16, Petraitis 18, Mocavero 12, Marinelli 10, Salamina 10, Gatta 8, Calasso, Zezza, Di Salvatore M 2. Coach Di Salvatore;

Cus Jonico Taranto: Grosso 3, Longobardi 21, Dusels 15, Di Diomede 6, Bricis 23, Salerno 8, Bitetti 2, Pannella 3, Vitanov, Cito. Coach Olive;

Arbitri: Matteo Rodi di Brindisi (Br) e Domenico Ranieri di Mola di Bari (Ba).