Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Le ultime news - La Lupa risorge in casa e si sbarazza di Mesagne con super Mocavero

Lunedì 16 Gennaio 2017 - Non ci sono ancora commenti

La Lupa risorge in casa e si sbarazza di Mesagne con super Mocavero

Con Colella ancora fuori e un Sirena da appena 5 punti, la Lupa Lecce torna a vincere in casa con uno scarto considerevole che profuma di riscossa. 71-53 è il punteggio maturato al PalaVentura contro il Ciaurri Mesegne di coach Potenza. Il ritorno a pieno regime di Emanuele Mocavero, autore di 25 punti, ha restituito ai giallorossi brillantezza e qualità. Le ottime prestazioni di Longo e Ferilli hanno messo a tacere le velleità dei mesagnesi, che hanno tenuto testa ai leccesi per i primi due quarti con un Risolo in grande spolvero. La gara valida per la seconda giornata di ritorno Girone B del Campionato Regionale Maschile di Serie D, ha permesso alla Lupa di confermarsi al secondo posto della classifica con 20 punti mantenendo invariato il distacco di quattro lunghezze da S. Rita, prima forza del torneo che ha superato agevolmente la New Basket Lecce.

 

Primo quarto

 

I primi dieci minuti della partita sono segnati da una serie di giocate d’alta scuola di Mocavero. Il capitano giallorosso comincia a timbrare ripetutamente il referto a cospetto di un Mesagne che reagisce colpo su colpo con le scorribande di Murra e i canestri di Risolo. Il lungo di coach Bray si carica la squadra sulle spalle, ma i lupi fanno fatica a trovare le giuste spaziature in difesa lasciando pertugi che i mesagnesi sfruttano sino al 16-18 del suono della prima sirena.

 

Secondo quarto

 

La gara riprende con il pari e sorpasso siglato da Longo, che si rende protagonista di una sfilza di giocate pregevoli. Nel cuore del secondo periodo arriva la tripla di Ferilli che fa esplodere il PalaVentura, a cui segue la bomba da tre di un Longo in stato di grazia. I lupi provano ad addentare la partita, ma Mesagne è ancora viva trovando ancora varchi nella difesa giallorossa. La penetrazione di forza negli ultimi secondi di Sirena manda le squadre alla pausa lunga sul punteggio di 39-33 per i padroni di casa.

 

Terzo quarto

 

Al rientro sul parquet devono trascorrere tre giri di orologio per assistere al primo canestro che arriva dalle mani di Mocavero sotto le plance. Il terzo periodo è condizionato dal nervosismo dei mesagnesi che incassano due tecnici prontamente capitalizzati da Mocavero dalla lunetta. Risolo prova a tenere a galla i suoi mettendo a segno due triple, ma gli ultimi minuti degli ospiti sono caratterizzati da una serie di errori di mira che consentono alla Lupa di chiudere il penultimo quarto di gioco a +9.

 

Quarto quarto

 

Ai primi assalti degli ospiti risponde un Caloia finalmente ritrovato, che segna prima da sotto e poi dal tiro libero. La bomba da tre di Longo fa segnare il più 12 sul tabellone luminoso. Caloia in post basso domina e mette altri due punti fondamentali. Mocavero da tre mette in ghiaccio la partita e  Sirena infierisce dal perimetro allo scadere dei 24 per il +18 finale. Standing ovation per Mocavero ai titoli di coda del match con Bray che gli concede la passerella a risultato acquisito.

 

PALL. LUPA LECCE  71 - CIAURRI MESAGNE 53

Lupa Lecce: Pinto, Laudisa 3, Ferilli 5, Sirena 5, Assentato 9, Longo 12, Mocavero 25, Passante, Caloia 12, Torino
All. Bray

Ciaurri Mesagne: Caroli 2, Perez 7, Calia 5, Giorgio Scalera 3, Risolo 13, Masi 11, Malvindi, Murra 4, Falcone 8
All. Potenza M.