Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Le ultime news - LA LUPA VINCE LA PRIMA

Domenica 7 Ottobre 2018 - Non ci sono ancora commenti

LA LUPA VINCE LA PRIMA

 

Piegato a domicilio un buon Cus Jonico, all'altezza delle premesse che la vedevano come squadra attrezzata e degna della categoria al limite dei Campionati Nazionali.

Con Baraschi in cabina di regìa e Dussels, Simaitis e Giovara pronti a finalizzare, gli jonici non saranno ostacolo facile per nessuna pretendente ai play off di C Gold.

La gara ha offerto spunti molto vari ed è stata gradevole anche se giocata su ritmi non elevatissimi stante anche la recente preparazione atletica da poco ultimata.

Si inizia con il classico imbambolamento da prima di campionato, con la palla che non entra da nessuna parte e all'8' siamo ancora a retine intonse.

Il primo canestro del torneo di C Gold Puglia 2018/19 lo realizza Jure Brajkovic seguito da due tiri liberi di Vranjkovic.

Alla prima azione di gioco, però, Salamina resta in terra colpito al viso e viene sostituito nel ruolo per qualche minuto da Durini.

Le fasi sono alterne e il primo quarto, non esteticamente perfetto, termina 12-11 per i giallorossi.

Nel secondo Di Salvatore fa rientrare definitivamente il play leccese che conduce molto razionalmente il gioco oltre che a trovare più volte il successo personale con penetrazioni che quando non scaricano in angolo per il tiratore vanno direttamente in retina in un amen. Vranjkovic è una spina nel fianco rossoblu, Nolli difende bene così come Durini, molto tenace e caparbio.

Sul finire sale in cattedra capitan Mocavero che mette ordine nella manovra e stabilizza il punteggio finale all'intervallo lungo sul 24-31 per Lecce.

Al ritorno sul parquet i lupi dilagano; è la fase più piacevole della gara, laddove si vedono note di basket di livello superiore, Brajkovic, Vranjkovic e Malaventura dialogano stretto in finalizzazione e danno spettacolo. + 17 a metà del terzo quarto.

Ma così come è arrivato il fulmine, allo stesso modo improvvisamente si spegne la luce.

Simaitis e Baraschi salgono in cattedra e riportano a -2 più volte il Taranto mentre i nostri trovano con Mocavero e Vranjkovic il modo di non cedere al sorpasso jonico. Finisce + 3 la fase più bella della gara.

Ma nel quarto finale il play leccese Simone Salamina prende in mano decisamente i ritmi della gara; detta spunti e finalizza con una puntualità e sicurezza di categoria nettamente superiore e non ce n'è più per nessuno. Partita in archivio e buon morale che servirà tutto per la difficile gara interna contro Ceglie di domenica prossima.

A parte qualche chiaroscuro da eliminare, sia la prestazione dei singoli che quella di squadra rivelano uno stato psicofisico Lupa di buon livello anche in esordienti come Nicola Colucci che ha avuto un buon spazio a sua disposizione e l'ha occupato con discreta sicurezza.

Non si può che migliorare. Tabellini:

 

Ufficio Stampa Lupa.