Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Le ultime news - LUPA LECCE STOPPATA A CASTELLANATA PER 87-78

Lunedì 27 Novembre 2017 - Non ci sono ancora commenti

LUPA LECCE STOPPATA A CASTELLANATA PER 87-78

Lontano dal PalaVentura la Lupa Lecce non riesce ancora ad esprimersi al massimo delle proprie potenzialità. Fatta eccezione per la vittoria ottenuta a Santeramo, i giallorossi hanno incassato l’ennesima sconfitta in trasferta. Questa volta il carnefice ha vestito i panni del Castellaneta. Ieri sera gli uomini allenati da coach Leale si sono imposti per 87-78 con un Resta da 31 punti a referto. Un successo che ha permesso al Castellaneta di salire a quota 12 in classifica e staccare la Lupa ferma a 10 punti. I padroni di casa hanno avuto il merito di cominciare la gara con l’atteggiamento giusto chiudendo il primo quarto sul 21-15. Bray ha scelto di partire col quintetto formato da Lasorte, Malaventura, Mocavero, Sirena e Paiano. Ma la squadra giallorossa ha sbagliato molti tiri palesando lacune in fase difensiva. La rimonta ha avuto inizio nel secondo quarto con il duo Malaventura-Mocavero (autori di 40 punti in due in tutta la partita), ma i locali sono riusciti a rispondere agli attacchi degli ospiti con buona continuità andando alla pausa lunga sul 45-36. Nel terzo periodo i salentini sono rientrati sul parquet con un altro piglio accorciando il gap sul tabellone luminoso fino al 65-61 che ha aperto alla bagarre dell’ultimo quarto. I giallorossi hanno sentito aria di rimonta alzando il livello del gioco. Le bombe da tre di Lasorte e Mocavero hanno consentito alla Lupa il sorpasso, ma la reazione veemente di Castellaneta con i protagonisti Resta e Sakalas si è rivelata decisiva ai fini del risultato. “Hanno preso 20 rimbalzi in più di noi arrivando su tante seconde palle – spiega coach Bray al termine della partita -. Purtroppo abbiamo avuto problemi di mira nel primo periodo e siamo stati costretti a rincorrere per tutta la gara. Nonostante lo svantaggio siamo sempre stati aggrappati alla partita e nel quarto periodo abbiamo rischiato di vincerla. Malaventura? Matteo ha disputato una buona gara ma è ancora in fase di ambientamento – prosegue -. Con il tempo diventerà sempre più decisivo perché imparerà a capire una categoria per lui sconosciuta come la C Silver. Adesso torneremo ad allenarci per riscattarci immediatamente in casa contro Ostuni”.

CASTELLANETA 87 – LUPA LECCE 78

Castellaneta: Resta 31, Sakalas 19, Cassano 8, Moliterni 10, Scarati, Buono 2, Gaudino, Fontaine 16, Carucci, Lonardelli, Pancavallo, Patella 1. All. Leale.

Lupa Lecce: Malaventura 18, Quaranta, Mocavero 22, Sirena 15, Rizzato, Zezza, Lasorte 6, Passante, Ferilli 6, Paiano 6, Colella 3. All. Bray.

Parziali: 25-15, 45-36, 65-61

Arbitri: Francesco Calisi di Monopoli e Angelo Paradiso di Santeramo in Colle.